Creawebonline

Seguici su Facebook

Feste di Natale: tendenze e prospettive 2016

Bilancio 2015 – Feste di fine anno meno importanti dell’anno scorso e vendite ripartite su tutto l’anno.

Il Natale costituisce un periodo chiave per gli merchant .

Quest’anno il 67% degli merchant  intervistati ha dichiarato che le feste natalizie rappresentano meno del 10% del loro fatturato, mentre il 26% le ha stimate pari a una percentuale di fatturato compresa tra il 10 al 25%.

Questa tendenza si conferma se la compariamo ai dati dello scorso anno. Le vendite degli merchant  sono infatti ripartite su tutto l’anno per via delle sempre più numerose promozioni periodiche: Black Friday, Cyber Monday, saldi, San Valentino, Festa della mamma… Dai un’occhiata al nostro calendario di e-commerce.

Prospettive per la stagione 2016

Buone notizie! Gli merchant si dicono ottimisti sulle vendite che realizzeranno quest’anno: in Italia il 66% di loro prevede di registrare un fatturato superiore a quello dell’anno scorso (rispetto a una media del 70% in Europa).

Assunzioni – In Italia, il 15% degli merchant pensa di assumere qualcuno per il periodo delle feste: un buon segno che potrebbe essere correlato agli utili degli e-shop il cui fatturato del periodo natalizio rappresenta tra il 10 e il 25% del fatturato totale.

Gli merchant che prevedono di assumere qualcuno cercano soprattutto personale da adibire alla gestione di ordini e resi (63%), mentre il secondo profilo più ricercato è quello del Social media manager/ e-mail marketer (50%) e il terzo quello del web designer (31%).

Preparazione della stagione delle festività natalizie

L’82% degli merchant italiani dichiara di preparare il proprio e-shop per le feste di Natale. Di questa percentuale, il 93% comincia ad occuparsene da 1 a 3 mesi prima. È dunque a ottobre che gli merchant definiscono il loro piano d’azione per le festività.

Quali sono le tre maggiori preoccupazioni degli merchant rispetto al periodo di Natale?

1/ La preparazione del loro e-shop: design festivo, aggiunta di schede prodotto, offerte promozionali… Ecco perché alcuni pensano di assumere uno sviluppatore o un web designer per l’occasione.

2/ La preparazione delle e-mail per le campagne promozionali: il messaggio deve essere mirato per aumentare il valore del carrello medio e il numero degli ordini.

3/ La gestione ottimale delle scorte: né troppe, né troppo poche… Si deve trovare il giusto equilibrio per non andare in esaurimento scorte e per non trovarsi, viceversa, con grandi stock di merce invenduta dopo le feste.

Il ruolo dei dispositivi mobili nel fatturato e-commerce di fine anno

Per gli merchant che riescono a quantificarla (l’88% degli intervistati), la percentuale di fatturato derivante da ordini fatti su dispositivi mobili durante le feste ammonta, in media, al 16%.

Circa il 12% degli intervistati non aveva idea del ruolo importante giocato dai dispositivi mobili per il loro fatturato. Ottimizzare il proprio sito di e-commerce per il mobile è fondamentale: non esitare a farlo, c’è ancora un bel margine di manovra. Per valutare l’importanza dei dispositivi mobili per il proprio fatturato puoi utilizzare Google Analytics, così potrai identificare le piattaforme mobili più efficaci per il tuo e-shop.

L’importanza dei social network nella strategia di marketing per l’e-commerce

In Italia, per stabilire la strategia di marketing, gli merchant considerano i social network importanti. Il 59% li considera cruciali per quanto riguarda la loro comunicazione sulle festività natalizie, mentre il 30% li considera abbastanza importanti. D’altronde, quello del Social media manager è il secondo profilo più ricercato dagli merchant italiani che prevedono di assumere qualcuno durante le festività.

Queste cifre sono in linea con la media europea degli altri merchant che hanno partecipato al sondaggio. La maggior parte di loro (il 57%) pensa che i social network siano essenziali per la loro strategia di marketing.

* Campione degli intervistati: 158 merchant in attività in Italia, 1.305 in Europa e 1.898 nel resto del mondo.

Fonte: Cindy Deguingand – Blog PrestaShop

 

 

Be Sociable, Share!